Tutti sappiamo che la ginnastica fa bene, e in molti siamo anche consapevoli di QUANTO faccia bene: ma quel che ci domandiamo di rado, e invece sarebbe importante capire, è il PERCHE’ faccia tanto bene. Una delle risposte a questa domanda chiave è che, quando la ginnastica ricostruisce i nostri muscoli, ci fa rilasciare nel flusso sanguigno una quantità elevatissima di HGH, (Human Growth Hormone) o Ormone della Crescita – lo stesso che produciamo nel sonno (e per questo, se ci pensiamo, i bambini piccoli dormono tanto e crescono così rapidamente!)

Le funzioni dell’ormone della crescita sono moltissime, ed esplorarle tutte è probabilmente al di là degli scopi di un breve articolo come questo; tuttavia, qualche informazione può essere utile ad inquadrare la questione. Basti sapere che i livelli dell’ormone della crescita raggiungono il loro picco durante l’adolescenza, e il loro declino negli anni successivi è quello che causa i segni dell’invecchiamento, dai più semplici ai più gravi e complessi come la demenza e le malattie senili. In generale, l’HGH si occupa della crescita e del mantenimento in buona forma delle ossa e dei muscoli del nostro corpo – ed è per questo che, in età avanzata, è tanto più complicato sviluppare massa muscolare: per la carenza di ormone della crescita.

siccome quindi lo scopo dell’esercizio fisico è quello di essere più sani e più in forma, fra tutti i tipi di esercizio fisico (che sono comunque, è meglio ribadirlo, tutti salutari e consigliabili) conviene scegliere e focalizzarsi su quelli che ci aiutano a rilasciare nel sangue una maggior quantità di HGH. Ad esempio, tutti gli allenamenti di resistenza – come la corsa su lunghe distanze, l’aerobica, e anche certi tipi di esercizi con i pesi – non sono ideali per lo scopo di sviluppare HGH.
Si ottengono in questo senso risultati molto superiori, al contrario, con brevi allenamenti ripetuti ad intervalli, di elevata intensità. Ad esempio, piuttosto che correre dieci chilometri, correrne due – ma alternando scatti veloci a brevi periodi di camminata; oppure, ai pesi, brevi periodi di massimo sforzo alternati a brevi pause. Sono piani di allenamento ormai riconosciuti e noti, ed è facile recuperarne degli esempi, perfino online e gratuitamente; e hanno tutti il vantaggio di stimolare una produzione massiva di HGH e rilasciarlo nel nostro flusso sanguigno.

In alcuni casi, per finire, bisogna riconoscere che l’esercizio da solo non sviluppa una sufficiente quantità di HGH nel nostro organismo. In tali sitauzioni, e dietro consiglio medico, è possibile ricorrere a precise integrazioni di ormone della crescita, che sono disponibili dietro prescrizione medica nel caso delle iniezioni – più efficaci ma più intense, e a cui ricorrere con più attenzione – o in forma omeopatica liberamente.