Una ragazza che guarda l’orizzonte

Alessia, una ragazza dislessica di 19 anni, ha voluto condividere la sua storia con tutti noi. Perché? “Per aiutare e dare forza alle persone che pensano di non farcela…”.
Ecco la sua preziosa ed emozionante testimonianza:


“Ciao sono Alessia una ragazza di Perugia ho 19 anni.. Volevo raccontare la mia storia.

Ho una certificazione di DSA dalla terza elementare.

Ho scoperto la dislessia ma soprattutto la discalculia grazie ad una amica di famiglia.

Devo tanto a questa persona e devo tanto alla mia famiglia.

Quando sono entrata nel ambito scolastico in prima elementare sono stata sempre indietro rispetto alla classe ,mia mamma si innervosiva  tanto perche’ non riuscivo a leggere e soprattutto a fare esercizi di matematica tornavo a casa sempre molto triste la notte non dormivo piu’ dallo stress che mi dava la scuola e i miei genitori che non mi capivano..mi attaccavo al cibo infatti sono diventata obesa   mangiare  era uno sfogo,era l’unica cosa che mi faceva stare bene..! In terza elementare la situazione e’ iniziata sempre piu a  peggiorare mi sentivo brutta grassa diversa dagli altri bambini le maestre  mi vedevano come una bambina malata mi umiliavano la situazione in famiglia peggiorava sempre di piu,i miei genitori erano in continua lite e io continuavo a mangiare perchè mi faceva sentire bene!!!

Fino a quando una amica di famiglia prende in mano la situazione con delle sue ricerche   mi consiglia di parlare con un suo amico psicologo.

Sono andata da lui e poco dopo dalla logopedista e infatti ho scoperto di essere dislessica,disgrafica e discalcula  con  memoria a breve termine.mi ricordo ancora il pianto di mamma come se fosse oggi,piangeva perche’ si sentiva in colpa e mi diceva “scusa amore mio”con le lacrime agli occhi.

Da qui la mia vita e’ cambiata sono stata  portata subito dal dietologo e ovviamente dalla logopedista con una famiglia alle spalle e la consapevolezza delle mie difficoltà.

Sono arrivata alle medie monitorata con  certificazione …ma non sono mai stata capita da i professori ovviamente ero la peggiore della classe  non ha creduto in me nessuno.

sono arrivata in terza media e i mei professori ovviamente non vedevano un futuro infatti mi avevano consigliato un istituto tecnico.

Io sapevo che meritavo di piu mi sentivo forte e mie genitori credevano molto in me.

Ebbe si..ho seguito la mia testa alla faccia di tutti i professori, ho preso il  liceo delle scienze umane e sono arrivata in 5 superiore.. certo  con un po’ di  difficoltà ma con molta forza, e… con molte ingiustizie (sono stata rimandata a matematica in secondo superiore e per una discalcula non e’ stato il massimo ahaha )in questi anni ho sentito tante  frasi come “non sembri dislessica” ma e’ una malattia?”

La dislessia e sopratutto la discalculia sono diventati per me una ricchezza,  amo il mio mondo ed e’bello perché mi sento diversa bello perché posso capire le persone,bello perché ho dei gentiri fantastici dei logopedisti fantastici una motivazione e ovviamente voglio  avere un futuro lavorativo spero da logopedista ,perché chi meglio di me portebbe capire ?ho ancora tanto da dire ma starei dei giorni interi per raccontare tutto  e non voglio disturbare scusa per gli ORRORI di ortografia e per le H non messe ahaha mi sento forte e voglio gridare al mondo la mia storia perché voglio aiutare e dare forza alle persone che pensano di non farcela non mi interessa di quello che pensa la gente.. e soprattutto chi dice che e’ impossibile…NON DOVREBBE DISTURBARE CHI CE LA STA FACENDO.”

Grazie Alessia e un grande in bocca al lupo per il tuo futuro!

Photo Credit: della stessa materia dei sogni via photopin (license)Licenza Creative Commons  Quest’opera di Dislessia? Io ti conosco è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia.


Source: www.dislessiaioticonosco.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *