Anche quando non esiste un vero problema di alopecia, può capitare comunque che, a qualsiasi età, la perdita di capelli porti la chioma ad assottigliarsi, alterando l’aspetto del proprio volto.

In questi casi, esistono accorgimenti e piccole astuzie estetiche per nascondere il problema e presentarsi con un look impeccabile – e sono più semplici di quanto si pensi!

D. Qual è il taglio più adatto quando i capelli si assottigliano?

R. I tagli di capelli lunghi non sono adatti per chiome assottigliate, perchè queste perdono di volume e finiscono con l’appiattirsi ai lati della testa, con un effetto poco gradevole. Per i capelli assottigliati, son meglio tagli corti, che sono più leggeri, e rendono facile dare volume, come un caschetto modificato (ossia un caschetto lungo fino al mento, o poco di più, ma con le punte irregolari e sfrangiate). Un’altra opzione è quella di un taglio asimmetrico, che dà l’impressione di una chioma più folta, oppure di un taglio a frangetta.

D. Qual è la tinta migliore per i capelli che si assottigliano?

R. Innanzitutto va chiarito che, essendo trattamenti chimici piuttosto aggressivi, le tinte non fanno bene ai capelli che si stanno assottigliando, e non sono quindi consigliate. Nel caso si desideri comunque tingerli, è meglio evitare i colori come il biondo e il rosso (i colori scuri creano più facilmente l’illusione di un maggior volume) e dare solo lievi tocchi di colore come dei colpi di sole; la colorazione ricopre il capello, inspessendo ogni ciocca, e il contrasto dato dai colpi di sole inganna l’occhio, donando alla chioma un’apparente profondità.

D. Qual è lo stile migliore per i miei capelli assottigliati e ricci?

R. Il capello naturalmente riccio ha il grande vantaggio di apparire, per sua natura, più voluminoso e spesso; i ricci possono nascondere molto bene l’assottigliarsi di una chioma. Il trucco è, in generale, non appesantire il capello, in modo che mantenga la sua forma e il suo volume facilmente; perciò la lunghezza ideale è fra il mento e le spalle, ed è consigliabile utilizzare schiume leggere per fissare l’acconciatura, in quanto gel e cere stirerebbero i capelli, annullando l’effetto positivo dei ricci.

D. È possibile avere l’effetto di una chioma naturale con una parrucca?

R. La risposta, in senso assoluto, è sì: nei casi più estremi, una parrucca può dare un effetto molto naturale. Tuttavia, è necessario fare delle distinzioni, perchè ci sono parrucche e parrucche. Come per qualsiasi altro articolo, la qualità varia moltissimo, e il prezzo ne è un indicatore. Una parrucca sintetica a basso prezzo è riconoscibile anche a diversi metri di distanza; una parrucca fatta a mano con capelli veri, d’altro canto, può essere pressochè impossibile da distinguere da una chioma naturale. La scelta ideale, se rientra nella propria possibilità di spesa, è una parrucca fatta su misura, sia per dimensioni e forma che per colore.

D. L’asciugacapelli danneggia la mia chioma?

R. Purtroppo, la risposta è decisamente e sicuramente sì: tutti gli strumenti di acconciatura che usano il calore, dalle piastre al semplice asciugacapelli possono causare danni alla struttura del capello. La soluzione ideale rimane sempre e comunque lasciar asciugare i capelli naturalmente, da soli, o al limite tamponarli delicatamente con un asciugamano. Se l’asciugacapelli è assolutamente necessario, è preferibile una temperatura minore ad una elevata; ma bisogna considerare che a fare danni è soprattutto il tempo per il quale il capello è esposto al calore, quindi fra un paio di minuti ad alta temperatura e un quarto d’ora a bassa temperatura, è da preferire la prima soluzione.